Riflessioni su Malthael e le sue motivazioni.

Storia e personaggi
Salve ragazzi

E' da quando ho finito l'Atto V che mi sono scervellato su milioni di quesiti che mi sono saltati in mente durante questa espansione..
Sicuramente tanti di voi avranno riniziato a prendere in considerazione l'idea di riflettere un po sulla STORIA favolosa (o quasi) di questo videogioco (premetto che la parte storica dei videogiochi mi ha sempre attirato moltissimo), motivati magari dalle nuove avventure dei nostri seguaci, che con misteriose storie sadicamente spezzate a meta hanno dato una "svolta" al gioco...

Durante il gioco abbiamo potuto investigare più approfonditamente su Inarius e la baldracca, su cosa accadde, le loro motivazioni... E poi la rapida comparsa di Adria... Tyrael che si caga addosso che un giorno che ci gira male li spacchiamo tutti.....

Ma quello che più mi ha incuriosito è stato MALTHAEL, e spero di trovare qualcuno che con un po più di diablocultura mi possa aiutare a capire.

Leggendo i libri "Il Sentiero della Saggezza", e rileggendo un po di vecchie storie su Malthael (prima se ne sapeva veramente pochissimo) si capisce che:

1 Malthael era er capoccia del parlamento angelico
2 Ha iniziato a saltare le lezioni e le feste con gli angeli un poco alla volta fino a sparire (mi sembra dopo che sia stato uccido Baal?? Bo..)
3 Riappare SOTTO FORMA DI MORTE per mettere fine all'eterno conflitto prendendo le anime umane e ficcandole dentro alla pietra nera delle anime.
4 leggendo i libri si capisce chiaramente di come l'angelo non era altro che uno psicopatico schizofrenico che sente voci che lo chiamano e, non sazio della SAGGEZZA che possedeva, ne scopre una di nuova che lo manda via di testa letteralmente.

Ora, togliendo il velo ironico che ho messo, nei libri si legge che l'angelo viene attirato da un suono (gia cosa non normale per un angelo come lui, forse gia il seme della corruzione era entrato dentro di lui in qualche modo a noi sconosciuto? O semplicemente la saggezza non gli bastava più? Concetto saggezza/felicità) insomma questo suono lo porta a esplorare mondi sconosciuti, è ossessionato da questo suono.. arriva a Sanctuarium e sgama gli umani a far festa e ne rimane scandalizzato ma va be.. nel libro si sofferma poso su questo... perche il suono non veniva da li, ma dal PANDEMONIO........ che cavolo significa? Perchè UNA VOCE CHIAMA L'ANGELO PIU POTENTE DA DENTRO UNA FORTEZZA??? Come successo poi a quella figona dell'incantatrice........ Ecco il libro prende poi un'altra piega, si ferma alla parte 3 credo con un Malthael che arriva al Pandemonio chiamato da un suono, farnetica sulla pietra del mondo e poi nel libro 4 e 5 dà da matto farneticando sulla saggezza, la morte, l'anima umana eccetera...

Ok sono stato molto confusionario ma credo si capisca cosa sto cercando.. Qualcuno sa illuminarmi o fare chiarimenti?? :)
Penso che a contribuire alla sua discesa siano state 3 cose:

1) Il fatto che la saggezza non gli dava risposte certe dopo la distruzione della pietra del mondo
2) I nephilim, stirpe semi-demoniaca, sono riusciti dove lui e tutti gli angeli insieme hanno sempre fallito, ovvero sconfiggere il primo maligno (ed imprigionarlo).
3) La possibilità di porre fine al confitto liberando il creato dalla presenza demoniaca (compresa quella negli uomini), anche se di fatto, sconfiggendo Diablo siamo stati noi a fare il grosso del lavoro.

Io dico che il tipo ha un grave complesso di inferiorità.

Ma la vera domanda di Reaper of Souls è: come fa Imperius a trattarci a pesci in faccia senza temere di prendere una razzolata di calci nel cxxo?

Unisciti alla conversazione

Torna al forum