Delucidazioni su Diablo 4

Discussione Generale
12/01/2018 10:45Pubblicato da JakeDunn
Diablo e` molto leggero a livello grafico,ma paga lo scotto di avere tanti mostri a schermo che si muovono su e giu lanciando magie e quant altro.Tutto questo movimento porta un sacco di lavoro al processore del computer.Se il motore di gioco fosse ottimizzato per i processori moderni,questo non sarebbe un problema...ma non lo e`.Per cui avere un processore con sei od otto cores non porta sostanziali vantaggi rispetto ad averne uno a quattro. Detto in maniera più tecnica,il gioco non utilizza il multithread. Da qui nascono i consigli che hai letto:renderlo più leggero possibile,in modo che la scheda video abbia meno carico e che quindi il processore non faccia da collo di bottiglia.
L unico modo per vederlo andare fluido e` avere un processore con un IPC decisamente elevato (in pratica quasi tutto cio che c e` oggi in commercio puo andar bene,purche si rimanga su processori desktop e non per portatili,che sono "castrati"). Questo al netto di una scheda video di fascia almeno medio-bassa.
In definitiva,con l hardware che abbiamo oggi,i problemi sono risolti.Chiaro che se giochi con un pc preasemblato comprato sotto casa o nelle grandi catene,vai comunque incontro ad altri problemi,primo fra tutti la mancanza o quasi di una scheda video,visto che quelle che trovi sono integrate o comunque dalle prestazioni ridicole (ed infatti cercano di ingannarti con il numero dei Giga,che invece e` davvero l ultimo parametro da guardare).


Concordo assolutamente su tutto.
@JakeDunn complimenti per l'analisi tecnica. :)

12/01/2018 12:06Pubblicato da JakeDunn
Il problema in questo genere di giochi e` anche capire dove finiscono i problemi scaturiti dal tuo pc,e dove cominciano quelli del gioco. Un appassionato non ha problemi a comprendere cio,mentre per l utente medio che vuole solo giocare la cosa si fa dura,e sai come finisce di solito? Che si fa di tutta l erba un fascio e si bolla tutto con "il gioco ha problemi". Più volte ho sentito lamentarsi la gente per cose che non avevano niente a che fare col gioco in se. Per fare un esempio banale,la classica frase "il gioco lagga". Poi ti dicono che pc hanno,e capisci che non e` lag,ma stutter,due cose profondamente diverse.Ma vaglielo a spiegare...

La versione console esiste chissà per quale motivo :)

---------------------------------------------
Secret Admirer
http://eu.blizzard.com/it-it/games/d2/
As a hero of humanity, you must face the minions of Diablo's evil brothers and stop the Dark Wanderer before he fulfills his terrible destiny...
........dico la mia.........
se Diablo 3 non è così brillante in grafica, perchè non hanno lasciato il seguace in multiplayer? forse perchè è "pesante" (non graficamente) per il processore? e allora diablo 2, che io reputo non male ne come grafica ne come prestazioni, come la mettiamo? Io, sinceramente, mi "illudo", ancora, in un prossimo Diablo con la possibilità si vestire il seguace come in D2, ovviamente, con l'implementazione delle "indimenticabili" runewords ^^^
24/01/2018 17:17Pubblicato da MarcusRed
diablo 2, che io reputo non male ne come grafica ne come prestazioni

Non mi ricordo a livello di prestazioni quanto fosse pesante diablo 2 ma ti posso assicurare che per l'epoca graficamente era parecchio indietro (se ci pensi, è molto simile a diablo 1 in effetti)...se vuoi fare un confronto, nello stesso periodo uscirono quake 3, deus ex e half life (1998)

Concordo assolutamente su tutto.
@JakeDunn complimenti per l'analisi tecnica. :)
La versione console esiste chissà per quale motivo :)


Grazie mille,gentilissimo.

24/01/2018 17:17Pubblicato da MarcusRed
........dico la mia.........
se Diablo 3 non è così brillante in grafica, perchè non hanno lasciato il seguace in multiplayer? forse perchè è "pesante" (non graficamente) per il processore? e allora diablo 2, che io reputo non male ne come grafica ne come prestazioni, come la mettiamo? Io, sinceramente, mi "illudo", ancora, in un prossimo Diablo con la possibilità si vestire il seguace come in D2, ovviamente, con l'implementazione delle "indimenticabili" runewords ^^^


Ciao :) Non so dirti perché non abbiano aggiunto il seguace in multi,posso dirti che sicuramente non dipende da una questione tecnica.In una schermata tipica di Diablo,ci sono talmente tante unita a schermo (non solo mostri,pensa anche ai tuoi pet),che quattro seguaci in più avrebbero comportato un aumento di carico trascurabile per il sistema.
Secondo me invece la cosa e`da ricercare nel bilanciamento del gioco. Avere un seguace in più per ogni giocatore significa avere a disposizione dei bonus esagerati,al pari quasi di chat. Cosi,al volo,mi viene in mente Unita`. Ma senza ombra di dubbio,con un po di ricerca,verrebbero fuori altre combinazioni che semplificherebbero troppo il gioco.
Per quanto riguarda la grafica di Diablo II posso confermare quanto detto sopra da Rik,io ricordo molto bene le recensioni dell epoca,ed a livello grafico non si era distinto,anzi.Non tanto per una questione di grafica in senso stretto,quanto per la risoluzione,impostabile solo su due livelli:il più alto si fermava ad appena 800x600.
Io vi consiglio di provare il remake di Diablo II su Starcraft II:aldila del motore grafico diverso,le texture e gli assets sono rimasti fedelissimi,quindi potete facilmente farvi un idea di come sarebbe DII oggi.
Dissi la mia gia un anno e mezzo fa,chissa oggi come procedono i lavori di questa mod https://eu.battle.net/forums/it/d3/topic/17613501279
Se dovesse uscire un Diablo IV, sicuramente la blizzard punterà più sul gameplay e non nel lato grafico, che non vuol dire che sarà identico a Diablo III, ma sarà sicuramente migliore, almeno io la penso così.
Per quanto riguarda la visuale, secondo me, rimarrà con la visuale isometrica, se cambierà per me non sarà più Diablo.
12/01/2018 10:45Pubblicato da JakeDunn
Ciao,cerco di spiegarti la cosa nel modo piu semplice possibile.L` AA,o antialiasing,e` un filtro che serve per ridurre le scalettature delle immagini. Questo problema si presenta in maniera più o meno marcata in qualsiasi gioco,ma tende a scomparire con l aumentare della risoluzione,che rende piu nitida l immagine.L AO,od occlusione ambientale,serve per simulare gli effetti di luce nel momento in cui questa attraversa degli ostacoli.Pensa per esempio ad un raggio che attraversa una grata e si divide. Ha quindi un ruolo marginale in un gioco come Diablo (ma renderebbe benissimo nello scantinato di un gioco horror,per dire).Senza tediarti con noisose lezioni,i filtri e gli effetti di luce sono due delle tre impostazioni piu esigenti nei videogiochi in termini di scheda video (l altra sono le ombre).Tra l altro,i primi aumentano anche il consumo della v-ram,e se si gioca con un` integrata questo e` un`ulteriore problema. Ora,venendo al gioco in questione,Diablo e` molto leggero a livello grafico,ma paga lo scotto di avere tanti mostri a schermo che si muovono su e giu lanciando magie e quant altro.Tutto questo movimento porta un sacco di lavoro al processore del computer.Se il motore di gioco fosse ottimizzato per i processori moderni,questo non sarebbe un problema...ma non lo e`.Per cui avere un processore con sei od otto cores non porta sostanziali vantaggi rispetto ad averne uno a quattro. Detto in maniera più tecnica,il gioco non utilizza il multithread. Da qui nascono i consigli che hai letto:renderlo più leggero possibile,in modo che la scheda video abbia meno carico e che quindi il processore non faccia da collo di bottiglia.L unico modo per vederlo andare fluido e` avere un processore con un IPC decisamente elevato (in pratica quasi tutto cio che c e` oggi in commercio puo andar bene,purche si rimanga su processori desktop e non per portatili,che sono "castrati"). Questo al netto di una scheda video di fascia almeno medio-bassa.In definitiva,con l hardware che abbiamo oggi,i problemi sono risolti.Chiaro che se giochi con un pc preasemblato comprato sotto casa o nelle grandi catene,vai comunque incontro ad altri problemi,primo fra tutti la mancanza o quasi di una scheda video,visto che quelle che trovi sono integrate o comunque dalle prestazioni ridicole (ed infatti cercano di ingannarti con il numero dei Giga,che invece e` davvero l ultimo parametro da guardare).


Complimenti, tutta roba che già sapevo è stato cmq un piacere leggerti per la pazienza che ci hai messo e la preparazione con cui hai spiegato una cosa che magari non tutti sanno.

Se posso aggiungere qualcosa, il fatto di non poter portarsi appresso 4 seguaci è sicuramente un problema di bilanciamento più che un problema tecnico. L'affollamento a monitor nelle fasi più concitate è veramente fastidioso (io avrei puntato più sulla IA dei mob che sulla quantità ma questo è un mio pensiero) ma è un fastidio più che altro "visivo" che influisce ben poco sulle prestazioni hardware.
Per tornare IT non credo proprio che acquisterò un eventuale D4 senza la classica visuale dall'alto... speriamo bene
Ancora non sappiamo neanche se si chiamerà Diablo 4. Si chiama Diablo unofficial project in base ai job openings. Può essere anche uno spinoff open source e viste le posizioni e la quantità di gente assunta siamo di fronte ad un team piu piccolo di quello di Diablo 3.

"Stiamo lavorando ad un nuovo, non annunciato progetto di Diablo", ha spiegato la software house di Irvine, evidentemente pronta ad iniziare a parlare del gioco.

"Il nostro team di talentuosi sviluppatori sta crescendo", si legge nell'annuncio di lavoro. "I nostri background sono vari, ma tutti condividiamo una reale passione per ciò che facciamo".

RIP
Isometrica 4k e se fosse veramente bello ma veramente bello.... beh allora dopo 3 mesi sarebbero ancora tutti vestiti di oggetti blu e magari 2 gialli .....questo sarebbe un vero Diablo!

Così vi sentireste parte di un mondo triste, cupo, desolato e opprimente in cui si sopravvive raccogliendo tesori anche blu. Una longevità di 10 anni almeno.
Ma ci sono notizie sulle novità introdotte nell'arco di quest'anno?
Nello specifico no, non si sa nulla.
L'unica cosa certa è l'arrivo di D3 su Switch, ma per il resto ci sono solo ipotesi/supposizioni.

Altri 2 mesi (leggasi Blizzcon) e sicuramente avremo qualcosa di più concreto su cui discutere.
Ok quindi bisogna attendere almeno 2 mesi per sapere notizie. So dell'uscita su switch ma sinceramente non è una grande notizia per me...
Credo che sarà proprio l uscita per switch la "grande"notizia
Volevo portare alla vostra attenzione una cosa:
il background per Diablo nell'app Blizzard è cambiato.

Ok, è cominciata una nuova stagione ed hanno fatto un disegno mantenendo la tematica del "simbolo" della stagione 15 ( https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/blog_header/1t/1TZDEENOBIHY1536778847580.jpg ).

Questo vuol dire che lo faranno per ogni altra nuova stagione?
Può anche darsi, ma se penso "all'enorme" quantità di contenuti con cui ci bombardano (lol), mi risulta difficile credere che facciano un nuovo background ogni volta che una stagione inizia.

Secondo me hanno "generalizzato" la tematica del background per un motivo ben preciso...

Se poi aggiungiamo anche
22/09/2018 09:50Pubblicato da Edriel
A quanto pare Andy Cosby (quello che sembra debba dirigere la serie di Diablo) abbia confermato con un tweet che sta effettivamente lavorando per una serie animata di Diablo.

Successivamente il tweet è stato prontamente cancellato.

non so voi, ma probabilmente ne vedremo delle belle al Blizzcon.

Oppure sono io che leggo troppo tra le righe? O.o

P.S. Aggiungo un'altra cosa: poco prima che fosse annunciato RoS, anche il background del forum fu cambiato.
22/09/2018 10:02Pubblicato da Edriel
P.S. Aggiungo un'altra cosa: poco prima che fosse annunciato RoS, anche il background del forum fu cambiato.


Sei praticamente un archivio vivente!

Comunque, manca poco e qualcosa sapremo. In ogni caso, preferisco ben sperare per il futuro (magari non troppo remoto) che ipotizzare significative novità imminenti, a cui credo pochetto.
Aggiungiamo un'altra ipotesi va:

- Prima di essere aggiunto su Diablo3 il Necromante arrivò su Heroes of The Storm.

quindi dato che su Heroes of the Storm è arrivata l'Amazzone è lecito speculare che...
04/01/2018 16:38Pubblicato da Alfirin
porterebbe inevitabilmente ad una "morte clinica" di Diablo 3, cosa questa che immagino sia prevista e probabilmente anche auspicata dalla sh.


questo però sarebbe come tirarsi una zappa sui piedi, visto che è appena uscito il supporto per Nintendo switch...

Detto questo, a mio avviso "squadra che vince non si cambia".
La serie Diablo ha gettato le basi per un genere e lo ha portato a livelli davvero molto alti. Altri ci hanno provato con validi risultati, ma a mio avviso Blizzard ha ancora molte carte da giocarsi e non credo per nulla che il genere su cui diablo si appoggia sia saturo.
Il problema vero a mio avviso è la gestazione di un'opera successiva a Diablo III.

Se lo sviluppo non segue gli standard Blizzard, il prodotto esce impreparato alle aspettative, come è stato per Diablo III.
Se lo sviluppo procede nella migliore delle ipotesi, ci vorranno almeno 3-4 anni di sviluppo fattore che probabilmente consegnerà un gioco in ritardo rispetto al progresso tecnologico e visivo.
La verità sta nel mezzo, IMHO, nel progettare qualcosa che dopo l'uscita, permetta di essere rinnovato, ampliato e migliorato, che spinga l'esperienza di gioco oltre il mero picchia-picchia-trova-metti.
Spero che Blizzard abbia fatto tesoro degli errori commessi in passato, che i vari Jay Wilson e Rob Pardo di turno non si debbano cospargere di ceneri la testa e poi andarsene lasciando una nube oscura e maleodorante.

Si era parlato di mille mila combinazioni di skill, ma a guardarlo ora Diablo III permette pochissime variazioni rispetto a un set indossato.

E ricordatevi che oltre la grafica, la visuale, l'oscurità degli ambienti, le aste, oltre i nuovi personaggi, oltre il livello sempre più alto di GRift raggiungibile c'è un solo GIGANTESCO problema a cui va posta una risposta: come lo gestiamo l'end game?

E magari questa volta eviteranno di mettere l'immagine del PvP nella scatola del gioco per poi sventolare una bandiera bianca.
Due passaggi importantissimi detti da LordSoth che condivido al 100%:
27/09/2018 09:42Pubblicato da LordSoth
La verità sta nel mezzo, IMHO, nel progettare qualcosa che dopo l'uscita, permetta di essere rinnovato, ampliato e migliorato, che spinga l'esperienza di gioco oltre il mero picchia-picchia-trova-metti.

27/09/2018 09:42Pubblicato da LordSoth
E ricordatevi che oltre la grafica, la visuale, l'oscurità degli ambienti, le aste, oltre i nuovi personaggi, oltre il livello sempre più alto di GRift raggiungibile c'è un solo GIGANTESCO problema a cui va posta una risposta: come lo gestiamo l'end game?

Questo è quello che avrei desiderato da Diablo 3.
Anche dopo più di 6 anni, reputo ancora che questo gioco avrebbe potuto avere delle potenzialità immense ed assurde, se non fosse per il fatto che D3 è stato programmato in modo troppo poco dinamico*.

Io spero veramente che nel prossimo ci sia la possibilità di costruirci sopra qualcosa anche dopo il lancio e non parlo solo dalla parte degli sviluppatori, ma anche dalla parte dei giocatori (leggasi mod).

*Questa è una mia sensazione/ipotesi basata su alcune "cose" successe in questi anni di Diablo3.

Una di queste è stata sicuramente la dichiarazione che fecero dopo pochi mesi dall'uscita: ricordo che gli venne proposta una modifica all'interfaccia della barra delle abilità e dissero che "non potevano", perchè era "fissa".
Probabilmente anche altri aspetti di Diablo 3 erano, e sono, troppo poco dinamici per poterci mettere mano senza un investimento di tempo (e quindi denaro) molto elevato ed evidentemente non giustificabile per i risultati che si otterrebbero.

Proprio per questo parlavo di "programmazione troppo poco dinamica" (Hard coded)
Proprio per questo parlavo di "programmazione troppo poco dinamica" (Hard coded)

Questo perché, come sappiamo, il gioco è stato "sacrificato" fin dall'inizio, ad un altro tipo di dinamicità, quella cioè del multipiattaforma.
Da questo punto di vista un gioco di qualsiasi genere deve sottostare a dei canoni ben precisi e ad uno sviluppo che non può uscire da binari ben delineati, quelli regolati dai vari standard delle varie piattaforme. Si deve cioè trovare un compromesso tra tutte questi diversi sistemi creando di fatto, già da allora, un "mezzo gioco"; mezzo gioco che si è sviluppato fino al punto in cui si è deciso di farlo, con una parvenza cioè di "equilibrio tra classi", per poi non essere probabilmente più modificato.
Pensiamo solo al numero di pulsanti di una tastiera del pc rispetto a quelli di una consolle, oppure al fatto che da oggi in poi ogni lavoro di modifica effettuata deve essere ripetuto in maniera diversa per ogni piattaforma in cui il gioco è presente.
Più piattaforme si aggiungono, più lavoro ci sarebbe da fare per ogni modifica e più diminuiscono le probabilità che novità siano aggiunte rispetto ad ora.
(novità gratuite ovviamente)

Io non credo che quando il gioco è stato creato e si è immaginato ad esempio il PVP, avrebbero pensato che un giorno si sarebbe arrivati a questo punto. Punto in cui Il rapporto danni/vita è miliardi di volte superiore al massimo possibile affinché un pvp di qualsiasi tipo possa esistere.
Penso ci sia stato un momento in cui si è deciso di dare una svolta al gioco nella direzione attuale, sacrificando tutto il resto, dinamicità potenziale del gioco compresa.

questo però sarebbe come tirarsi una zappa sui piedi, visto che è appena uscito il supporto per Nintendo switch...

Ok d'accordo, ma non mi puoi citare una affermazione di gennaio. Ora non la penso più così visto come sono andate le cose.
Avrebbe senso voler far morire Diablo 3 se fosse già uscito il 4 o dovesse uscire a breve, oppure ancora se non avessero più il modo di ricavarne dei profitti, ma non è così, il modo lo hanno trovato e il 4 non uscirà a breve.
27/09/2018 13:57Pubblicato da Alfirin
Più piattaforme si aggiungono, più lavoro ci sarebbe da fare per ogni modifica e più diminuiscono le probabilità che novità siano aggiunte rispetto ad ora.

Sì e no.
Sì, se non hai impostato il codice in maniera dinamica.
No, se l'hai fatto, perchè abbatteresti drasticamente le tempistiche.

E' evidentissimo che Diablo 3 era stato pensato quasi solo esclusivamente per PC all'inizio, salvo poi essere praticamente stravolto a giochi ormai conclusi (la famosa beta patch 13 ne è stata la precorritrice*).

Se si pensa già dall'inizio ad un gioco multipiattaforma, molti aspetti verrebbero programmati dinamicamente in modo tale da ridurre al minimo le specifiche modifiche da fare nel programma per ogni piattaforma, cosa che evidentemente non è stata fatta per D3.

Se la sola barra delle abilità è un problema... beh vuol dire che il codice è stato programmato senza previsioni future e, a parer mio, in programmazione questa è una grossissima limitazione.

Se poi andiamo a vedere che la casa d'aste era programmata con l'uso dell'orologio in locale e non con quello del server, risulta alquanto ovvio come si sia lavorato con i piedi.
Magari è stato un errore di svista, per carità, ma... e l'orologio e la barra abilità e questo e quell'altro... non per dire ma 2 indizi fanno una prova.

Non mi ritengo e non sono sicuramente ai livelli degli sviluppatori che hanno programmato D3, però questi mi sembrano quasi errori da principianti.

Fermo restando che non abbiano dovuto programmare in questo modo per via del pochissimo tempo che avevano a disposizione dopo lo stravolgimento del gioco.
Ma presumo che questa ne sia stata le vera causa.

*è il femminile di "precursore" per chi non lo sapesse (lo preciso perchè non si sente molto spesso)

P.S. Oggi ho la propensione ad usare gli asterischi XD
22/09/2018 10:02Pubblicato da Edriel

non so voi, ma probabilmente ne vedremo delle belle al Blizzcon.


Yes...

Unisciti alla conversazione

Torna al forum