Prendo congedo

Discussione Generale
Avete tutti dato delle valide argomentazioni secondo me, ma io parto dal presupposto che è giusto spendere dei soldi per un gioco, soprattutto per uno che ti intrattiene da oramai 5 anni consecutivi. Se pensiamo che ci sono giochi che con 70 euro ti offrono una durata di un centinaio di ore sei fortunato capisci che una tale spesa sia "in teoria" giustificata ed è giusto che una persona che voglia utilizzare questo gioco free to play sia svantaggiato rispetto ad altri che invece pagano per usufruire di un prodotto ( fosse per me i free to play non dovrebbero esistere). Detto ciò credo che per HS il problema sia che si utilizzano solamente il 10% delle carte che escono ad ogni espansione, e con questo 10% vengono formati quei 5 mazzi di 3 classi diverse che vengono utilizzati in ladder in tutti i livelli dal 20 a leggenda; uno può provare anche a fare l'alternativo con mazzi più divertenti ma quando cominci a venire asfaltato sistematicamente da Hunter o da Prete di passa la voglia ( e sfido chiunque a dire il contrario) e credo che la modalità amichevole se la togliessero nessuno se ne accorgerebbe. Secondo me per rendere il gioco più interessante, ogni espansione dovrebbe fornire carte di classe estremamente più forti rispetto a quelle neutrali ( Ragnaros per il Mage o Sylvanas per il Rogue per esempio) per permettere ad ogni singola classe di avere almeno un mazzo altamente competitivo.
Io reputo che sarebbe giusto, invece, la modalità amichevole, dato che se uno vuole provare un mazzo senza particolari conseguenze sulla ladder, debba poterlo fare. Però questa è una mia opinione, e capisco cosa intendi.

Per quanto riguarda le carte di classe, però non sono pienamente favorevole alla tua proposta, perchè si correrebbe il rischio di dare risalto a determinate classi, ancor più di quanto avviene già oggi.
Infatti io sarei più dell'opinione di diminuire le carte di classe, e dare maggiore risalto alle generiche. Questo perchè come si è visto in passato e ancora oggi, certe classi hanno una maggiore presenza in ladder, proprio per le sinergie, quasi proprietarie, delle loro carte...
Purtroppo la modalità amichevole non è attendibile anche per provare deck perchè è troppo libera e utilizzata anche solo per farmare ( più di una volta mi è capitato di incontrare gente che dopo tre mani concedevano oppure avevano mazzi con solo bestie solo per la quest di giocare x bestie).

13/02/2019 17:40Pubblicato da FrankySarda

Per quanto riguarda le carte di classe, però non sono pienamente favorevole alla tua proposta, perchè si correrebbe il rischio di dare risalto a determinate classi, ancor più di quanto avviene già oggi.
Infatti io sarei più dell'opinione di diminuire le carte di classe, e dare maggiore risalto alle generiche. Questo perchè come si è visto in passato e ancora oggi, certe classi hanno una maggiore presenza in ladder, proprio per le sinergie, quasi proprietarie, delle loro carte...


io credo invece che dato che con carte neutrali più forti di quelle di classe ci saranno sempre meno mazzi perchè verranno sempre utilizzate solo quelle nelle poche classi in cui riescono a farle girare.
13/02/2019 17:25Pubblicato da CrosAl
credo che la modalità amichevole se la togliessero nessuno se ne accorgerebbe.


ormai gioco solo questa modalità con un mazzo for fun che non punta a nessuna particolare combo vincente.
Posso dire che in amichevole giocano solo persone con whizbang (quindi sai già il mazzo che avrai contro), mazzi tier 1 (quindi sai già che perderai, tanto valeva giocare in classificata), mazzi per finire le quest (vittoria assicurata perchè concedono ma perdita di tempo).

Non so come si potrebbe salvare questa modalità, ma per ora continuo a giocarla perchè almeno ho la possibilità di non trovarmi contro mazzi contro cui so già di perdere al 100%.

(quando incontro mazzi tier 1 lascio che la corda bruci ad ogni turno mentre sto su twitch, almeno faccio perdere del tempo al simpaticone XD, non so se sia una cosa ben vista ma zuljin in amichevole non si può proprio vedere)
Il problema purtroppo per chi ci gioca dall inizio ,il gioco lo adorava e aveva poco tempo a disposizione e voleva poi carte possibili , la spesa negli anni è stata sensibile .
Ma con L uscita delle tre espansioni annuali con doppia leggendaria e mal bilanciamento ,la spesa è diventata insostenibile e inoltre il gioco ha perso il suo fascino .
Purtroppo sì e creata la così detta fidelizzazione col tempo e diventa difficile abbandonare ( tecnica niente male di ammaliamento ) e ora per assurdo chi gioca da più tempo e non trova più stimoli è colui il quale siffrei di più a abbandonare il gioco .
Non giocavo da un anno... sono tornato su HS da una decina di giorni e mi accorgo di quanto "strana" sia la situazione attuale relativamente alle combo. Simpatico, sì, ma è una gara a chi fa prima a mettere insieme la propria. Non sono sicuro mi piaccia.
Come prima cosa io non farei l'associazione gioco più giocato, gioco migliore, sarebbe come dire che la classica canzone estiva, che dura 3 mesi, è la canzone più bella uscita in tutta l'estate perché la più ascoltata. Consideriamo inoltre che è un card game, quando si inizia da 0 questi giochi l'esperienza è traumatica in quanto non si gioca alla pari anche per via della qualità dei mazzi che si possono fare. Per fare un esempio di un genere molto in voga, i battleroyale, prima andava pug, poi fornite e adesso apex legend, per passare da un gioco all'altro basta installarlo, poi se sei forte in quel genere ti basta prendere la mano ma non devi farmare o altro.
Altro fattore essenziale per heartstone, naturalmente tutto merito della blizzard (e sono serio), si può giocare da cell e questo è determinante per questi giochi. La blizzard seppur cambiata nel corso degli anni sa ancora gestire la clientela e aggirarla basta vedere il caso rimozione avventure. Nel giro di poco ha rimosso le avventure, aumentato le carte per exp con il conseguente numero di leggendarie, per placare gli animi ha dato ricompense maggiori ma è palese che non compensano. Nell'ultimo preorder che ho fatto, quello dove davano anche 20 pacchetti aggiuntivi ho preso un totale di 140 pacchetti ed ero ben lontano da avere tutto.
Per placare eventuali flame, a me sta anche bene così, cmq riesco ad avere i mazzi che voglio però è palese che la voglia di soldi, come è giusto che sia, è aumentata. Concludo dicendo che secondo me heartstone è un ottimo giochino, da cellulare, ma per come è strutturato, rng appositamente inserito, meccaniche scialbe e ultimamente sempre più polarizzato e pieno di mazzi dove l'interazione tra i 2 player è minima, è palese che è un gioco che punta alla massa e non alla qualità vera e propria. La qualità di un prodotto non viene confermato dal numero di utilizzatori o consumatori ma da altri fattori.
Ciao @Pernigotto, debbo inizialmente farti notare che la discussione è un poco vecchia ma capisco che essa sia un punto di partenza della tua disamina alla situazione di HS nel corso degli anni. Non voglio entrare in merito alle questioni economiche, anche perché bisognerebbe fare paragoni e vedo che tu hai impropriamente citato giochi di altro genere e non ccg. In definitiva, credo sia limitante definirlo un giochino per mobile (anche perché non è di certo la piattaforma ideale del gioco), proprio per una questione di numeri che, piaccia o no, dice che HS è uno dei ccg più giocati al mondo e ad oggi non ha eguali. Poi sul discorso metagame, io rimango dell'idea che il problema più grande non sono i mazzi combo che comunque si posson constrastare (vedi thread sopra su quello del prete), bensì il meta stagnante povero di varietà dove si utilizzano un pool ristretto di mazzi top tier e non vi è spazio per deck alternativi o for fun senza dover perdere sempre senza alcuna chance. Ps: questo è il mio pensiero, filtrato da una personale visione del gioco che è liberissimo di non esser rispettato da altri.
È il card game più giocato e lo sarà per moltissimo tempo ancora, il fatto che sia giocabile da cellulare contribuisce in maniera evidente. La modalità stessa, partite molto veloci, non troppe meccaniche e di semplice apprendimento fanno capire che heartstone nasce per poter essere giocato da tutti e su tutte le piattaforme, naturalmente nulla toglie che è fatto molto bene dove ci si può divertire anche per ore nella stessa sessione. Il paragone con altri tipi di giochi è per fare capire che un card game non si abbandona facilmente perché dietro c'è tutta la questione della collezione di carte,essenziale per poter apprezzare questi tipi di giochi. Sui mazzi combo, mi sono spiegato male, quello che secondo me può creare problemi nei card game sono un'alta polarizzazione e una poca interazione fra player. Ultimamente si è visto un susseguirsi di mazzi carta forbice sasso, aggro vince contro combo, combo vince contro control, control vince contro aggro, questo fa si che molte partite si vincono o perdono non per merito ma per altro. Il mio pensiero è che un gioco come questo è importante fare in modo che le giocate siano più dinamiche, più correlate a cosa gioca l'avversario, attualmente penso che ci siano molti matchup dove questo non succede, dove sai già cosa giocherà lui e tu speri di pescare la risposta.
Ribadisco, hearstone è bello ma nasce come gioco semplice, anche qui quando si paragona a magic si fa presente che un punto forte è la sua semplicità, rapidità, questo non vuol dire che non ci siano player più forti di altri anzi, ma le possibilità sono alquanto limitate perché le meccaniche, le carte, sono quelle.
Concludo dicendo che semplice non vuol dire brutto, ma più semplifichi più si riduce quello che può fare il player
10/02/2019 18:41Pubblicato da Metaldemon
10/02/2019 18:12Pubblicato da Pingus
Credo che hs chiuderà i battenti a breve

rotfl

10/02/2019 18:12Pubblicato da Pingus
Qualcuno sicuramente porterà alla luce un gioco di livello che veicolerà l' attenzione del pubblico oppure si potrà virare sul già ottimo Magic.

Certo, aspetta e spera.
Non c'è un singolo titolo che ha anche solo scalfito hearthstone.
Dai cloni agli originali, da chi è forte di un lore già esistente a chi se ne inventa uno, da chi ha investito sul marketing a chi si è preso per lo sviluppo personaggi famosi provenienti da magic o simili.
Nessuno è stato mai un degno avversario.
Legends? Copia più scadente di hearthstone. Gwent? flop gigante. Artifact? La gente sta ancora ridendo. Eternal, fatto dai pro famosi di magic? palle di fieno. Pokemon, yugioh o altri giochi cartacei portati online? epic fail, ciò che nasce cartaceo rende cartaceo.
Arriva Magic! Figata, per un mese tutti lo provano e poi lo disintallano e tornano su hearthstone. Poly stesso, uno degli streamer di hearthstone più famoso incominciò a portarlo sparlando a manetta di hearthstone, ora poly porta di nuovo hearthstone, mai più visto un video di magic.

La critica va bene, ma ha valore finchè è sensata.
Per dire cose a caso tipo che hearthstone chiude battenti a breve o che perde la leadership per l'arrivo di "gioco di carte molto hypato che poi arriva e floppa" è controproducente ai fini della critica stessa.
Sapete la verità? L'unico gioco di carte che mai è stato un degno avversario per hearthstone è....CLASH ROYALE! Solo che aggredisce una fetta di mercato completamente diversa (tant'è che come non lo gioco io, dubito che lo giochi nessuno di voi) e gioca in un altro campo, oltre ad essere si di carte ma dal gameplay totalmente differente, ovvero in tempo reale piuttosto che a turni.
Poi oh, liberi di vivere nel mondo delle favole e vedere hearthstone come un gioco morente che sarà spodestato dal prossimo artifact a caso.

Unisciti alla conversazione

Torna al forum