Sparare sulla Croce Rossa

Gioco di Ruolo
DISCLAIMER
Questo post sarà LUNGO: se non ti va di leggere post lunghi evita di leggerlo o di commentare, poi, "è troppo lungo!", SEI AVVERTITO! ;-)

PREMESSA
Ho giocato, per 5-6 anni, a GdR online di tipo elfico-tolkeniano, su server Ultima Online non ufficiali. Specialmente dal 2006 al 2009 ho avuto l'enorme fortuna di ruolare su un server (italiano) di "professionisti": per darvi un'idea, scrivere "LOL" o una faccina in game significava farsi qualche giorno di "jail", scriverlo due volte era jail per un mese, tre volte era ban perpetuo.
Questo per dire che, quando sento la magica parola "GdR", divento Estremamente Intollerante verso le mezze misure, il GdR sciatto, le cazzatine e gli "OOC" in chat pubblica.

Detto quanto sopra, e sorvolando sulla solita frase "astenersi perditempo", dopo tanti anni vorrei "togliermi un sassolino dalla scarpa", per così dire.

Intendo questo: data una scala da 1 a 10, non sono MAI riuscito a vedere, in WoW un GdR che superasse il 4 (a voler essere buoni): tutto quel che ho visto è gente che, per le ragioni più disparate (riassumibili in "noia" o "inesperienza"), se ne sta al bar, o in piazza a <capitale>, si ubriaca, URLA frasi con poco senso compiuto, ridacchia, emota chilometri di pensieri (come se tutti i presenti fossero medium), ti chiama per nome come se ti conoscesse da anni (mai incontrati!) e fa un powerplay vergognoso.

Ora... siccome mi pare incredibile che tutti i (wanna-be-role-)player di WoW siano dementi (non parlo solo degli italiani: la situazione all'estero non è migliore), mi son chiesto se ci fosse un motivo, dietro tutto ciò... e qualche risposta l'ho trovata:
* Dato che "tutti pagano", in WoW non è minimamente possibile istituire una "barriera d'ingresso" che lasci fuori gli "idioti" (SOLO realm RP ovviamente) e permetta ai ruolatori di fare indisturbati il proprio gioco, senza che il bimbominkia di turno passi di lì a rovinare le cose.

* Pare incredibile ma, anche nei realm RP, Orda ed Alleanza non si possono parlare: questo provoca la caduta del 90% degli spunti di un buon RP. Fare RP solo fra quei 4 o 5 che si incrociano "in piazza" è il modo migliore per morire di noia

* Come non esistono Regni assegnati a Regnanti (player), non esistono nemmeno abitazioni personali (dove uno può entrare, chiudere la porta, sistemare le proprie cose, ecc.): non c'è quindi alcun "territorio" per cui battersi, alcuna città da "perdere" o da "difendere"... quindi cosa rimane da ruolare? la sbornia in piazza a Silvermoon? (in effetti...)

* Non solo non esistono territori "assegnati" ma, non esistendo FAME nè SETE, non c'è alcuno stimolo a creare un'economia: anche il semplice "andare a caccia", pur portando a lootare pelli, carne (ultimamente anche ossa e denti), non "rimette in circolo" le risorse raccolte, perchè la gente, semplicemente, non ne ha bisogno (armor/armi a parte): è il bisogno che fa aguzzare l'ingegno, fa muovere le chiappe, crea gioco, porta la gente a girare, correre rischi, cercare di "immagazzinare" le risorse (nel proprio forziere, a casa, o in quello cittadino).

* Anche se si chiamano "realms RP" sono sottoposti alle stesse regole dei realm PvE: non ci sono "quester" umani che pianifichino le "catastrofi" che poi i player si troveranno ad affrontare... e, di certo, non è possibile ruolare sempre le solite 4 baggianate del quester NPC, non fosse altro perchè la vita si evolve.
E' possibile creare una gilda, o un team di amici, che si trovi regolarmente e segua una questline... ma è ruolare questo?

* E, come non esistono GM-quester, non è nemmeno possibile avere degli "officer" scelti fra i player, come cariche assegnate dai regnanti: parlo di figure come il Generale dell'armata, il "Responsabile dell'istruzione", il Responsabile delle finanze ecc.

E questi sono solo alcuni dei punti che mi vengono in mente, probabilmente i più evidenti.

In definitiva, cosa mi piacerebbe vedere, in WoW:

* L'accesso ai realm RP sottoposto all'approvazione di uno Staff ufficiale (Blizzard), per cui fosse necessario scrivere il background di UN proprio personaggio e questo venisse approvato o rifiutato dallo Staff (chi viene rifiutato può decidere di modificare il BG oppure giocare in realm PvE/PvP: il GdR non è un obbligo in WoW, ma nei realm RP lo DEVE essere)

* Uno staff di player (per regno) che, ricevuto il player "novizio", si prendesse del tempo per valutarlo, si facesse carico di istruirlo nelle particolarità del RP locale ed, in seguito, desse un feedback allo staff ufficiale di cui sopra circa la "capacità" del player di "stare in ruolo": uno può, in tutta onestà e con la miglior buona volontà, credere di saper fare RP nanico... ma quel che pensa lui può essere parecchio lontano dall'effettivo RP che viene svolto in game (ad es. può esser capace di ruolare il nano di Kazad-dum, ma non quello di Ironforge): i ruolatori già presenti non hanno solo il dovere di "allineare" le idee del player con la realtà locale, ma anche quello di proteggere il RP locale da eventuali off-role.

* Entrambi gli Staff vigilano costantemente (GM, Quester, segnalazioni offline dello staff-player) sulla qualità del RP giorno per giorno. Usano mezzi come la "jail" (blocco temporaneo del player in quel realm) ed il "ban" (solo dai realm RP, non da WoW) per rendere più evidente "cosa è meglio fare" o "cosa era meglio assolutamente NON fare". Jail e Ban che vanno motivati ai player, se non proprio discussi.

* Entrambi gli Staff curano che il role avvenga sia nel rispetto del lore generale di WoW, sia nella fedeltà del background personale stilato dal player all'ingresso.

* Se, per ottenere questa "maggior attenzione" da parte di Blizzard (personale che va pagato) è necessario sborsare qualcosa di più (qualche euro/mese) lo vedo come un incentivo all'aumento della qualità del RP di ogni realm: per la cifra-base ci sono gli altri realm.

* Limite di toon-per-realm-RP pari ad 1, esattamente come accade per i Demon Hunter: in questo modo un player non può fare il "doppio gioco" ne tra fazioni (si da per scontato che queste abbiano dei segreti che preferirebbero non condividere), e nemmeno localmente: chi vuole impegnarsi in più "filoni" RP lo può sempre fare in realm diversi, cosa che non comporta alcun problema.

* Orda ed Alleanza DEVONO potersi parlare: come si fa, altrimenti, per interagire? Ovviamente, trattandosi di RP, ogni interazione sarà sottoposta al role, al vaglio dei player, dei regnanti e dello Staff ufficiale: eventuali off-role portano a jail e ban.

* E' necessario avere la "proprietà": di una zona (regioni), di un impero (fazioni) o anche solo di casa propria. Solo così un regnante e tutti i player che lo supportano possono aver la sensazione di "vivere" il roleplay di quel realm.

* Alla "proprietà" va affiancata la "necessità": iniziando da fame e sete, che sono le necessità basilari, subito dopo viene quella di un riparo, ed infine la necessità del regno stesso di possedere risorse, sia per la creazione delle armature/armi dei player del regno, sia per il commercio con gli altri regni: ci saranno infatti regni più specializzati nel mining (Ironforge) ed altri meglio versati nell'alchimia (Undercity). Tutto fa brodo ma, soprattutto, fa commercio ed economia fra i regni.

* In questo senso, non è matematico che le due fazioni principali siano sempre in querra fra loro: esisteranno momenti di guerra combattuta, semplice guerra dichiarata (dove i soldati si combattono ma, i commercianti possono ancora far affari con il "nemico") e momenti di pace in cui le fazioni si coalizzano (magari non tutti regni allo stesso modo) contro un nemico comune (v. Outlands).

* Tutto questo per fare in modo che il roleplay non sia solo una "cosa che si fa", ma piuttosto una "che si vive", in ogni momento in cui si è loggati nel proprio realm RP: dall'esatto momento in cui si entra in un realm RP non è più possibile star lì a "fare nulla", o andare away (jail), perchè si sta deprimendo il roleplay altrui: o ci sei o non ci sei, se devi andare away piuttosto slogga e rilogga in seguito.
Per dar modo ai player di sloggare, velocemente (ma non immediatamente), anche fuori dalle Inn sarebbe il caso che, accendendo un fuoco da campo questo sia possibile (nel raggio di 10-20 yarde quella diventa safe-zone e si slogga subito).

Ci sono mille altri dettagli, ma mi fermo qui.

Vi domanderete perchè, se ho già riconosciuto che qui il RP è *sorvola*, mi do la pena di criticarlo e gettare qualche idea.

E' presto detto: son venuto via dal server RP di Ultima di cui parlavo per tre motivi:
1. non ne potevo più di giocare in 2D isometrico, oggi oramai inammissibile.
2. WoW è fatto estremamente bene, viene sviluppato costantemente e ci gioca tantissima gente, anche molto motivata e fedele ad un RP non banale.
3. mi secca non poter ruolare in modo sensato proprio nel game che preferisco.

Son stato zitto per sei anni... ora ho scritto tutto 'sto mattone.

Capisco che può interessare poco un mio sfogo, ma spero comunque che persone interessate a ruolare "bene" possano raccogliere, e magari inoltrare a Blizzard, sia critiche che suggerimenti... e, chissà, magari anche Blizzard, un giorno, potrebbe pensare che quella scritta "RP" sui propri realm potrebbe essere meglio gestita, che i player non sono tutti bimbiminkia che si ubriacano alla Inn e che a qualcuno farebbe anche piacere spendere due soldi in più per poter stare in una comunità, selezionata, di roleplayer che vive il lore di WoW giorno per giorno come una cosa viva.

P.S.
Ero in dubbio se fornire un riferimento esterno, ma credo che almeno un link, giusto per curiosità e per capire meglio a cosa mi riferisco, possa esser utile: http://themiracle.igz.it/
Ciao avventuriero! Le tue idee sono interessantissime, anche io vorrei che i reami RP avessero caratteristiche proprie (proprio come le differenze tra quelli PvE e PvP). Anche io non sono riuscito mai a fare GdR serio in gioco, ma ho un po' di esperienza per quello testuale.

Io ed altri stiamo cercando di riunire tutti i giocatori italiani interessati al GdR senza distinzione di gilde, fazione e server. Una persona della tua esperienza ci aiuterebbe sicuramente a crescere :)
Ti lascio il link del nostro forum: http://gliavventurierigdr.forumfree.it/
Ciao Helwalith!
Ho letto tutto il tuo "sfogo" e sono più o meno d'accordo con quello che hai detto. Partiamo con il dire che io, al momento, faccio GdR su un server PvE ed è quindi impossibile rimanere nel personaggio per tutta la durata del login, in quanto nel 90% dei casi incontro giocatori non interessati o a cui piace "trollare". Per questo motivo organizziamo perlopiù eventi, serate in cui ci si ritrova e ruoliamo tutti insieme una trama creata da un Narratore (con antagonisti inventati, ma coerenti con l'ambientazione di Warcraft).

I suggerimenti che proponi tu sono sfortunatamente infattibili: non ci sono i numeri per poter fare una roba del genere. Richiedono uno sforzo IMMENSO, sia a livello di risorse che quello umano. Però c'è una soluzione: dare ai giocatori (o alle gilde) un sistema di istanza personalizzabile.
Spiego meglio: il GM di una gilda può creare una sua istanza personale del mondo, senza NPC, senza quest e senza vendor. Il GM potrà, poi, modificare la sua istanza a piacimento, aggiungendo npc, case, oggetti, etc, etc... e soltanto chi viene gruppato può entrare in questa istanza (similare a come avveniva per le guarnigioni di Draenor).

In questo modo si potrà modificare leggermente il mondo adattandolo alle proprie esigenze (creando addirittura un piccolo villaggio o aumentando la popolazioni di uno già esistente) e soprattutto permette di escludere i Bad-RPer/Troller, non vedendoli proprio.

Per quanto riguarda il sistema di cibo/affaticamento, anche se non c'è la meccanica, è possibile comunque farlo. Nella nostra gilda, ad esempio, lo facciamo. Basta un po di buon senso ahah..
Buon game!
Ciao, anche io prima di giocare a wow ho praticamente vissuto su shard gdr di Ultima on line (dna, new hera, miracle, ecc...) che, pur essendo un gioco del 98', ha tutt' ora una longevità e potenzialità ancora ineguagliate.
Quello che cerchi lo puoi trovare in molti server non uff che, per ovvie ragioni, non posso linkarti, casomai dai un' occhiata nel gruppo FB di Wow italia.
07/02/2017 00:37Pubblicato da Ruarth
Ciao, anche io prima di giocare a wow ho praticamente vissuto su shard gdr di Ultima on line (dna, new hera, miracle, ecc...) che, pur essendo un gioco del 98', ha tutt' ora una longevità e potenzialità ancora ineguagliate.
Quello che cerchi lo puoi trovare in molti server non uff che, per ovvie ragioni, non posso linkarti, casomai dai un' occhiata nel gruppo FB di Wow italia.

Grazie, Ruarth, credo che il tuo sia il suggerimento più sensato: in un server unofficial gli admin hanno la libertà di plasmare il mondo a loro piacere, anche in modo diverso da quello adottato da Blizzard. La volta che penserò di provare un unofficial ne cercherò uno simile. :-)

Quanto al mio intervento, il 60% era puro sfogo, ma il restante 40% voleva anche essere una sorta di suggerimento a Blizzard onde rivedere la politica dei soli realm RP. Lo faranno? non lo faranno? non lo so, però almeno potrebbero togliere quell'assurdo "RP" e metterci un più attinente "PvE" IMHO. ;-)

P.S.
su TM ero elfo sindar a Tiond e, per un periodo, son stato coordinatore degli istruttori... magari qualcuno si ricorda di Elistir. ;-)

Unisciti alla conversazione

Torna al forum