BfA e Silvanas

Generale
06/08/2018 14:52Pubblicato da Reyra
Almeno Sylvanas è scesa in guerra in prima linea assieme a tanti altri soldati dell'Orda - molti dei quali hanno pure perso la vita.
Quindi, quantomeno, è stato un po' più... equo, se vogliamo.


Nel libro Garrosh combatte in prima linea per giorni tenendo sotto scacco la città, senza però volutamente catturarla. Il tutto per dare il tempo all'Alleanza di far giungere il maggior numero di rinforzi possibili Via Mare e infliggere il maggior numero di morti all'allenza con la bomba.
06/08/2018 08:31Pubblicato da Baltigo
WAR craft.... se non si fa guerra si è nel posto sbagliato.


Nah, io sogno un posto migliore, anche in Warcraft <3

06/08/2018 08:31Pubblicato da Baltigo
Ah, aspetta che mi indigno per quel mostro di Pac Man che mangia i suoi avversari, o Super Mario che ammazza funghetti e tartarughe, o Mortal Kombat con le sue fatality...
Vabbè hai capito l'antifona.


Non hanno una personalizzazione come in WoW, quindi FOTTESEGA .. :D

06/08/2018 08:31Pubblicato da Baltigo
I videogiochi sono l'unico ambito in cui la violenza è accettata ed è bene che sia cosi


Non lo metto in dubbio, io quello che contesto è giustificare o esaltare questo tipo di violenza al di fuori del gioco, su piattaforme come i forum o fb. Ok il roleplay, ma senza esagerare insomma.
In ogni caso il mio intervento precedente voleva sottolineare che è un po' un controsenso indignarsi per il razzismo ma non per la guerra, dato che il razzismo per quanto sia negativo, non fa tanti morti quanto invece il bellicismo.

Detto questo: VOGLIO SAURFANG CAPOGUERRA! :D
06/08/2018 15:00Pubblicato da Brokenlight

Nel libro Garrosh combatte in prima linea per giorni tenendo sotto scacco la città, senza però volutamente catturarla. Il tutto per dare il tempo all'Alleanza di far giungere il maggior numero di rinforzi possibili Via Mare e infliggere il maggior numero di morti all'allenza con la bomba.


Ancora peggio, quindi.
Non è proprio in linea con il comportamento di Sylvanas, a maggior ragione.
08/08/2018 11:00Pubblicato da Reyra
06/08/2018 15:00Pubblicato da Brokenlight

Nel libro Garrosh combatte in prima linea per giorni tenendo sotto scacco la città, senza però volutamente catturarla. Il tutto per dare il tempo all'Alleanza di far giungere il maggior numero di rinforzi possibili Via Mare e infliggere il maggior numero di morti all'allenza con la bomba.


Ancora peggio, quindi.
Non è proprio in linea con il comportamento di Sylvanas, a maggior ragione.


Concordo, in Garrosh vi è la premeditazione al voler compiere una Strage, in Sylvanas vi è una scelta fatta a guerra in corso come ripiego strategico.
02/08/2018 14:18Pubblicato da Spidey
*inserisco faccina perplessa*

perchè? a livello militare ha fatto bene


La questione non è se abbia fatto bene o male tatticamente,
ma lo stravolgimento del personaggio. uno dei più amati dagli utenti tra l'altro...
Sylavanas, per quanto discutibile, non è mai stata un cattivo. Certo, gran parte del suo fascino è dovuta al suo essere border-line, ma trasformandola in una sadica che disprezza la vita stessa sono convinto che abbiano deluso una grossa parte dei suoi stessi fanboys.
09/08/2018 11:40Pubblicato da Buenor
ma trasformandola in una sadica che disprezza la vita stessa sono convinto che abbiano deluso una grossa parte dei suoi stessi fanboys.


E quando è successo? non mi pare che rida mentre l'albero brucia. Anzi è fin troppo seria. Che la sua sia una guerra alla vita è l'interpretazione di una pinco palla morente che non ci ha parlato per più di 3 secondi.

Conta zero secondo me.
08/08/2018 12:06Pubblicato da Brokenlight
Concordo, in Garrosh vi è la premeditazione al voler compiere una Strage, in Sylvanas vi è una scelta fatta a guerra in corso come ripiego strategico.


Sylvanas "prendete l'albero"
Elfa "ma avete gia vinto! ci sono solo i rifugiati"
Sylvanas "allora bruciatelo"

si si, proprio un ripiego strategico....

In sylvanas non c'è la premeditazione di compiere una strage... ma visto che capita l'occasione, perché sprecarla?
09/08/2018 11:57Pubblicato da Buenor
08/08/2018 12:06Pubblicato da Brokenlight
Concordo, in Garrosh vi è la premeditazione al voler compiere una Strage, in Sylvanas vi è una scelta fatta a guerra in corso come ripiego strategico.


Sylvanas "prendete l'albero"
Elfa "ma avete gia vinto! ci sono solo i rifugiati"
Sylvanas "allora bruciatelo"

si si, proprio un ripiego strategico....


E sentiamo, in che modo avresti conquistato l'Albero? lo avresti scalato a mani nude? con in spalle l'armatura e i demolitori?

Che la battaglia sia finita è sempre opinione della pinco palla morente. Ma di fatto nell'Albero vi sono un 1000 di NE arroccati in una posizione strategica non facilmente raggiungibile. Il tutto con lo spettro della flotta di roccavento in Arrivo, che rende impossibile l'opzione assedio.

L'unica chance era uccidere Malfurion, spezzargli il morale e farli arrendere.
Leggete i racconti, per favore.

https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/template_resource/RJN8Q6JG4FZ01533569061608.pdf
Una buona guerra

https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/template_resource/NU8FQ2K58AG51533569060967.pdf
Elegia

Non c'è nessuno stravolgimento dei personaggi.
09/08/2018 11:55Pubblicato da Brokenlight
09/08/2018 11:40Pubblicato da Buenor
ma trasformandola in una sadica che disprezza la vita stessa sono convinto che abbiano deluso una grossa parte dei suoi stessi fanboys.


E quando è successo? non mi pare che rida mentre l'albero brucia. Anzi è fin troppo seria. Che la sua sia una guerra alla vita è l'interpretazione di una pinco palla morente che non ci ha parlato per più di 3 secondi.

Conta zero secondo me.


un interpretazione che sylvanas non si disturba a correggere, e che anzi RINFORZA dicendo che la vita è dolore e la speranza un illusione.
dopodiché, giusto per sottolinearlo, venendo a sapere che nell'albero ci sono solo civili decide di bruciarlo anziché conquistarlo.
però è buona eh....
09/08/2018 11:40Pubblicato da Buenor
ma trasformandola in una sadica che disprezza la vita stessa sono convinto che abbiano deluso una grossa parte dei suoi stessi fanboys.


non lo è neppure adesso.. che le sue azioni siano moralmente discutibili c'è poco da discutere secondo me, non per nulla le cominciano a rivoltarsi contro sia Faucisaure che Baine, che resta giusto per fedeltà all'Orda più che a lei. Ma che ci provi piacere o gusto non l'ho certo percepito, e lo dico da ally prestato all'orda. E' molto cinica, quello si, ma è diverso. E sfido a non esserlo, dopo aver passato quello che ha passato lei.
09/08/2018 12:02Pubblicato da Seraknis
Leggete i racconti, per favore.

https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/template_resource/RJN8Q6JG4FZ01533569061608.pdf
Una buona guerra

https://bnetcmsus-a.akamaihd.net/cms/template_resource/NU8FQ2K58AG51533569060967.pdf
Elegia

Non c'è nessuno stravolgimento dei personaggi.


mi porti due racconti dell'altroieri per dimostrare che non c'è stravolgimento dei personaggi...
e tutta la storia da warcraft 3 a qui la dimentichiamo?
Blizzard potrà anche dimenticarsi tutto quello che viene prima delle ultime espansioni, ma i giocatori no. non tutti almeno.
Credo che il personaggio di Sylvanas sia abbastanza coerente col passato. E' sempre stata una stronza da Undead, vedasi anche l'invasione a GIlneas. Non è nemmeno chiaro se faccia tutto per se stessa, o se provi un minimo di amore per i Forsaken o l'Orda. Poi si vede nel filmato di Saurfang (vecchio soldato), che accenna un sorrisino mentre l'albero brucia. Come diceva anche Bedesh, nessuno stravolgimento quindi.
Di Sylvanas l'unica cosa che mi ha fatto pensare "non pare lei" è quando ha urlato "Bruciatelo" con quella rabbia.
Sylvanas è pacata, fredda, spietata, lo è sempre stata. Questi scenari lo dimostrano.
Ha fatto fuori una capitale nemica, sapendo che l'alleanza avrebbe preso lordaeron ha teso una trappola agli ally che senza Jaina avrebbero perso i loro comandanti.

Jaina è l'unico motivo per cui c'è ancor aun'espansione da Giocare lato Ally.

Sylvanas ha vinto su tutta la lina al momento, e ha fallito solo nel giustiziare i capoccia (ripeto, solo per una non colacolata Jaina).

Fosse finita come aveva pianificato, nessun ordoso avrebbe da recriminare.

Il personaggio che più invece mi fa storcere il naso è Saurfang. Parla di onore come se fosse più importante dell'Orda.

Ricordate cosa disse Vol'Jin a Sylvanas prima di morire.. "non permettere che l'orda muoia". Sylvanas al momento non sta facendo nulla per suo tornaconto personale, mentre Saurfang tradisce l'orda per il suo personalissimo senso di onore.

Un leader non sempre fa scelte che piacciono, ma fa quelle che ritiene migliori per il suoi.

La differenza sostanziale tra orda e alleanza al momento è che i primi sono guidati da un capo che pianifica e ha in sostanza "vinto" questa prima parte di BfA e non si nasconde dietro a ideali di pace. Se seguite la lore, sapete che lo stesso Saurfang è consapevole degli attriti irrisolvibili tra le 2 fazioni.

I forsaken, prima di entrare nell'Orda e dopo essersi liberati da Arthas hanno provato ad entrare nell'alleanza e sono stati ripudiati (i messaggeri pure uccisi), cosi come i blood elves. I tauren si sono uniti all'orda perchè sono stati aiutati a proteggere le loro case dai centauri.

L'orda è un ammasso di razze respinte dagli altri, un club di esiliati che hanno trovato tra loro il modo di sostenersi.

L'alleanza invece, professa pace (Anduin perlomeno) ma non ha mai condannato gli attacchi di Genn a Stromheim o l'uccisione dei goblin a Silithus. PErchè? perchè sono ipocriti.

Per carità, come già detto giochiamo un gioco di guerra, quindi è ovvio che ci sia la necessità di creare attriti tra le fazioni, ma almeno Sylvanas è rimasta coerente con quello che era il suo personaggio anche prima di BfA: fredda, spietata, interessata alla sopravvivenza dei forsaken. Nulla più.
sono meno coerenti Lor'themar e Baine che hanno accettato il rogo di teldrassil senza fiatare
09/08/2018 13:28Pubblicato da Baltigo
Di Sylvanas l'unica cosa che mi ha fatto pensare "non pare lei" è quando ha urlato "Bruciatelo" con quella rabbia.


C'è da interpretare il perché Urla in quel momento, se la vedi come un siamo sul campo di battaglia dovere obbedire al volo e non farmi ripetere le cose.. ci sta anche.

09/08/2018 15:01Pubblicato da Winternights
sono meno coerenti Lor'themar e Baine che hanno accettato il rogo di teldrassil senza fiatare


Non penso che uno dei due possa avere da ridire, hanno vinto senza sacrificare quasi nulla. Un onorevole attacco all'albero sarebbe stato pagato con molte vite dell'Orda.
Lor'themar per primo non è uno che si fa scrupoli.
09/08/2018 13:28Pubblicato da Baltigo
Fosse finita come aveva pianificato, nessun ordoso avrebbe da recriminare.Il personaggio che più invece mi fa storcere il naso è Saurfang. Parla di onore come se fosse più importante dell'Orda.

Veramente ne ho sentiti tanti che non sono d'accordo con questa guerra, la maggior parte di quelli che sono d'accordo sono i giocatori a cui piace l'idea di tornare a un orda "cattiva" (e probabilmente non realizzano che una tale orda è destinata a perdere)
Saurfang parla di onore forse perché è l'unico a ricordarlo... senza onore l'orda torna a ciò che era in wc1, un branco di pupazzi al servizio di qualcuno.

09/08/2018 13:28Pubblicato da Baltigo
L'alleanza invece, professa pace (Anduin perlomeno) ma non ha mai condannato gli attacchi di Genn a Stromheim o l'uccisione dei goblin a Silithus. PErchè? perchè sono ipocriti.

Ma solo questi due fatti sapete portare a sostegno della "cattiveria" dell'alleanza?
a me sarebbe piaciuto un genn pazzo di vendetta, sarebbe stato un buon modo di fomentare la guerra, magari facendogli fare un colpo di stato e facendo un siege of stormwind... ma rendetevi conto che non è così che lo hanno dipinto:
A stromheim si prende una piccola vittoria e se ne va soddisfatto, non è assolutamente il comportamento che descrivete... fosse stato folle di rabbia sarebbe rimasto a finire silvanas o a morire cercando di ucciderla.
Comunque alla fine son tutte parole a vuoto, è impossibile capire quali siano gli effettivi pensieri dei personaggi a causa del pessimo storytelling.

Scusate, ma ipocrita all'alleanza proprio non l'accetto. L'orda è da 30 anni che parla di onore a vuoto... e noi saremmo ipocriti???

Ipocrita è la blizzard che cerca di tenere in piedi una contesa che dovrebbe essere finita dalla fine di WC3 con gli espedienti più ridicoli, che cerca di far passare entrambe le fazioni per grigie senza riuscirci minimamente, che ribalta i propri personaggi, che retcona la storia a utilità...

Avrei dovuto smettere di giocare dopo pandaria, ultima espansione un minimo sensata, purtroppo ho continuato a dare fiducia a blizzard, pur rimanendo sempre deluso (per carità, il gioco in se è migliorato, ma la storia è penosa) ho voluto rischiare e preacquistare BfA, a cui quindi giocherò, dopo questa abbandono, e penso sia molto difficile che mi facciano cambiare idea durante l'espansione.
Urla perché ha fallito.
E lo dice subito dopo.
L'azione doveva dividere l'Alleanza e invece l'ha unita contro l'Orda.

Urla perché è arrivata a tanto così dal completare il piano perfettamente.

Urla perché distruggendo Teldrassil condanna Undercity.

Urla perché ha dovuto accelerare l'incendio dell'albero rispetto al suo obiettivo finale.

Non le interessa dei civili, se si salvavano tutti per lei non cambiava nulla (o avrebbe fatto qualcosa per eliminare i portali).

@Buenor: da che mondo è mondo i popoli sono in guerra tra loro, c'è sempre una guerra, un motivo di contesa, l'unica cosa che la ferma è una guerra peggiore o il rischio di estinzione reciproca.

I motivi per continuare la guerra ci sono eccome.

E soprattutto se volevate fare la pace non dovevate giocare a WARcraft, non mi stancherò mai di dirlo.
-3 anni alla censura di stato in europa
- 5 alla terza guerra mondiale...

ma nessuno di voi pare essersene accorto.
09/08/2018 17:12Pubblicato da Seraknis

E soprattutto se volevate fare la pace non dovevate giocare a WARcraft, non mi stancherò mai di dirlo.


Ragazzi ma Warcraft è un gioco dinamico, con una sua storia e dei personaggi caratterizzati, non si può banalizzare ad un semplice gioco di guerra tra blu e rossi, allo stesso modo di un PES, dove ci sono due squadre che devono segnare nelle porte avversarie. Perciò non c'è nulla di male nello sperare in buoni rapporti tra le due fazioni, o perlomeno che le ostilità non sfocino in una guerra aperta e sanguinosa. Certo la voglia di pace deve esserci da ambo i lati, altrimenti è chiaro che si entra in guerra.
E' sbagliato intendere WARcraft solo come conflitto Orda e Alleanza, anche perché la guerra in Legion era contro la Legione Infuocata, in WoD contro l'Orda di Ferro. In altre parole, è chiaro che con tale termine non si indica nello specifico la guerra tra fazioni, il discorso è più ampio, e non è così fuori dal mondo sperare che, con i personaggi giusti da entrambi i lati, in futuro possano esserci rapporti di pace duraturi.

Unisciti alla conversazione

Torna al forum