La traduzione totale...forse troppo

Traduzione - Localizzazione
1 2 3 8 Successivo
Finalmente ci siamo,dopo anni e anni,post su post,finalmente anche WoW parlerà ufficialmente italiano.

Poteva mancare il post di quello a cui qualcosa non va bene? Ovvio che no!

Senza nulla togliere al lovoro svolto dal Team,a mio avviso questa traduzione pecca di eccesso di zelo e nel complesso,a mio avvisto,fa diventare il gioco una barzelletta.

Tralasciando le frasi degli npc,le spell ecc,si sentiva veramente la necessità di tradurre letteralmente,o quasi, i nomi dei vari luoghi e dei personaggi? Avete mai letto un libro di uno/a scrittore/ice americano/a con nomi e luoghi tradotti in italiano? Io no,che fosse fantasy o meno
Personalmente se per fare un'incursione alla "Rocca della Corona di Ghiaccio" devo andare a "NORDANIA" (DAFAQ?) preferisco fare un raid ad "Icecrown Citadel" nelle "Northrend" o se per andare a uccidere "Kael'thas Solealato" devo andare a "Forte Tempesta" nelle "Terre Esterne",a questo punto mi tengo il Client in inglese e vado a killare "Kael'thas Sunstrider" a "Tempest Keep" nelle "Outland".

Questi sono solo esempi,presi dal sito,altri li vorrei evitare per non morire dal ridere,seriamente!
Certo,ora potremmo capire la storia del gioco in maniera senzaltro più chiara ma questa traduzione mi sembra fatta a cavolo.
Ora ditemi voi se c'era bisogno di tradurre anche i nomi dei personaggi e dei luoghi,è stata solo una perdita di tempo,è come andare a Hollywood e chiamarla Hollylegno,magari incontriamo William Bradley Pitt e lo chiamiamo Guglielmo Prato Selvaggio Pitt,suona come una presa per i fondelli.
Non so il resto della comunity come l'abbia presa ma per me una traduzione "non s'ha da fare" in questa maniera.
Copio/incollo una risposta Blu sul post della localizzazione del sito:

"Non si può tradurre solo qualcosa. Perché non lasciare le città in Inglese? E visto che avete lasciato le città in Inglese, perché non lasciate anche i nomi delle zone? O dei personaggi? E via dicendo. Non si può tracciare una linea su cosa si può tradurre e cosa no. Ogni elemento in gioco è localizzabile, bisogna solo abituarsi al suo nuovo nome."

E' evidente che il primo approccio Blizzard sia stato quello di tradurre tutto il traducibile, nomi propri compresi, per partire da zero come fosse un gioco nuovo, comunque hanno già sottolineato che la comunità potrà segnalare errori o suggerimenti sulla localizzazione, e saranno disponibili nel fare variazioni.

Usiamo bene questo spazio quindi :) sono d'accordo con te che i nomi propri dei personaggi/zone che conosciamo da così tanti anni non dovrebbero essere tradotti, perdono un pò di identità..

E poi Raid e Dungeon sono parole talmente assimilate (in ogni gioco di ruolo on-line e non) che andrebbero secondo me risparmiate dalla traduzione.
Alcune cose possono essere effettivamente buffe da sentire cmq come già detto si può chiedere alla blizzard di modificare alcuni termini che non piacciono ma in ogni caso sonod daccordo sulla traduzione totale.

Ci sentiamo in gioco pice^^
Io voto contro alla traduzione totale, certi nomi propri (proprio perchè nomi propri e NON termini generici) andrebbero lasciati come tali...per riprendere gli esempi portati da Picettina, perchè non chiamare ICC semplicemente "Rocca di Icecrown"? Non suona molto meglio? E perchè non lasciare invariato il nome Kael'Thas Sunstrider? Dopotutto si tratta del nome di una persona, non di qualcosa che se non tradotto è difficile capire...pertanto appoggio assolutamente l'idea di lasciare invariati i nomi propri, non tanto quelli delle zone quanto quelli delle persone (cos'è, ci sarà anche Illidan Furia della Tempesta? Ma dai...) o di luoghi specifici.

Per il resto, certe traduzioni sono state fatte troppo alla lettera, io per ora ho potuto vedere solo piccoli esempi legati all'equipaggiamento del mio druido e vi suggerisco le seguenti alternative:

- I "finger", tradotti letteralmente con "dita", personalmente li avrei tradotti in "anello";
- "Trinket" l'avrei tradotto in "Accessorio" (suona molto meglio di Ninnolo ed è praticamente un sinonimo);
- Stamina è un termine usato anche nella lingua italiana quindi l'avrei lasciato uguale;
- I vari "rating" piu che con "indice" li avrei tradotti come "grado", ma li alla fin fine cambia poco;
- "Back" invece che tradurlo letteralmente l'avrei semplicemente tradotto in "mantello";
- "Haste" suona meglio se tradotto in "velocità" o "Rapidità" piuttosto che "celerità", termine ormai molto poco usato;
- "Hit" piu che "Impatto" andrebbe tradotto in "Precisione", è piu corretto;

Per ora mi fermo qui, i miei sono solo dei piccoli suggerimenti per rendere piu gradevole (almeno, a mio parere) l'esperienza di gioco in italiano, in quanto una traduzione al 100% è assolutamente troppo forzata...confido nel buon lavoro della Blizz comunque ^^
Cito dai romanzi:
"Nel mondo di World of Warcraft praticamente ogni cognome è costruito con due o più termini inglesi che definiscono il carattere o la storia del personaggio [...] Nell'edizione italiana, in accordo con le direttive di Blizzard Entertainment, si è deciso di lasciarli sempre invariati in rispetto dell'originale, anche per evitare di generare confusione a chi, avendo giocato, conosce già questi personaggi."

Mi è sempre parsa un'ottima idea. Perchè ora cambiare politica e tradurre ogni nome di persona o luogo? Fa scadere il tutto e spesso fin nel ridicolo.
Tanto per fare un paragone goliardico, è come se nell'edizione italiana Harry Potter fosse tradotto in Enrico Vasaio, o Luke Skywalker diventasse Luca Camminacielo (o Camminatore del Cielo). Assurdo no?

I nomi non vanno tradotti!
20/03/2012 11:16Pubblicato da Picettina
Avete mai letto un libro di uno/a scrittore/ice americano/a con nomi e luoghi tradotti in italiano?


I libri di Martin (Le cronache del ghiaccio e del fuoco) per esempio, dove Winterfell è diventato Grande Inverno.
Il Signore degli Anelli dove Rivendell diventa Gran Burrone.
Nelle Dragonlance per esempio il Monte Nonimporta (Mount Nevermind) o la Torre del Sommo Chierico (High Clerist's Tower).. etc..

Ce ne sono veramente, veramente tanti di esempi.
20/03/2012 11:16Pubblicato da Picettina
Tralasciando le frasi degli npc,le spell ecc,si sentiva veramente la necessità di tradurre letteralmente,o quasi, i nomi dei vari luoghi e dei personaggi? Avete mai letto un libro di uno/a scrittore/ice americano/a con nomi e luoghi tradotti in italiano? Io no,che fosse fantasy o meno


Confronta "lord of the rings" con "il signore degli anelli" ... torverai esempi in gran numero...
Sinceramente alcune traduzioni mi sembrano altromodo forzate.

Per es raid è una parola di origine inglese ma di uso comune anche nella lingua italiana, perchè tradurla per forza?

E scorreria sarebbe la traduzione di cosa? Dungeon? Ma manco per sogno...
credo che soprattutto giocatori veterani guarderanno a questa localizzazione storcendo il naso,
io personalmente non scaricherò il client in italiano (tenendo anche conto che tutte le guide con acronimi annessi saranno sempre in inglese): dopo 6 anni di stormwind, raid, dungeon, rogue ecc... non ho l'elasticità per cambiare ed abituarmi.

riguardo alla traduzione posso assicuravi che è veramente un lavoro complicato. sta di fatto che i giochi però non possono essere tradotti come i libri: probabilmente la "traduzione videoludica" non è ancora riconosciuta come a se stante.

non so se ci sia stato dialogo tra la blizzard e la community(o comunità vedete voi XD) riguardo alle varie traduzioni (credo che questi problemi siano sorti anche con le altre localizzazioni) ma dal mio punto di vista (ed a questo punto ,parlandone in game e leggendo un po' in giro non solo dal mio) ci si è un po' accaniti nel tradurre se così si può dire XD

in definitiva penso che il gioco in qualche modo cambierà: speriamo solo sia un cambiamento favorevole o perlomeno accettabile... :(
Cari traduttori, non eccedete nella traduzione oppure fra qualche giorno al posto di "Rispondi al thread" ci ritroveremo con un "Rispondi al filo".
Non siamo Anglofobici se lasciate qualche parola in mezzo inglese sopravviviamo, perché francamente se un generale dell'esercito dicesse andiamo a fare una "scorreria" sarebbe ricoverato d'urgenza in psichiatria.
Il termine è etimologicamente corretto, ma secondo il mio parere è troppo anacronistico.
innanzitutto un generale dell'esercito non fa scorrerie ma incursioni, secondo poi , esatto è proprio questo il termine che si usa.
Sinceramente vado fiero della lingua italiana. Apprezzo la traduzione e confido che il risultato sarà a dir poco straordinario. Mi piace Roccavento, mi piace che mi abbiano etichettato sacerdote e non prete.
Non voglio fare polemica ma credo che chiedere ai traduttori di "tradurre solo qualcosa" sia qualcosa di veramente illogico.
Credo invece che i nostri commenti per migliorare la traduzione siano preziosi, purchè non sfocino nel solito " wtf Storwind rulez..che schifo è roccavento? "
L'unico appunto che mi sentirei di fare è per le parole Raid e Dungeon.
Ormai, come la parola garage, fanno parte della lingua italiana e sono più evocativi rispetto a "scorreria" che è una parola che si sente davvero poco.
Alcune traduzioni sono soddisfacenti, come quella di Ironforge in Forgiardente, per altre invece non si può semplicemente applicare lo stesso metodo per cui un Luna d'Argento risulta meno una forzatura di Lunargenta o Rocciavento (Lunargento suona un po' meglio ma è cmq una forzatura); avere i minipet che diventano mascotte al posto di famigli, per esempio, sono un po' troppo una forzatura come il cambiamento da Undercity a Sepulcra, in quest'ultimo caso una forzatura per mantenere il nome della città composto da una sola parola (Thunderbluff tradotto come Picco del Tuono è un'ottima traduzione, sebbene probabilmente non vi sarà piaciuta molto, distanziandosi dal modo in cui vengono formate le parole in inglese).
Dicasi lo stesso per traduzioni che per quanto possano essere letterali non rendono molto in italiano, come Taunt che diventa Insulto/Trinket che diventa Ninnolo/Hit che diventa Impatto.
Quello che trovo veramente orribile è la cartterizzazione data al troll per cui anche sapendo i motivi per cui sia stato scelto il napoletano, non ha nulla a che vedere con la caratterizzazione caraibica iniziale, per cui mantenere l'accendo caraibico e usare uno slang più vicino a "Ciao amigo" è probabilmente una caratterizzazione più fedele all'originale del "We cumpà!" o "Statte al cor tu voodoo! ".

So perfettamente che uno può continuare a giocarlo in inglese, trovo in ogni caso costruttivo segnalare la cosa visto che sarebbe un peccato non usufruire del client in italiano.
Sinceramente vado fiero della lingua italiana. Apprezzo la traduzione e confido che il risultato sarà a dir poco straordinario. Mi piace Roccavento, mi piace che mi abbiano etichettato sacerdote e non prete.
Non voglio fare polemica ma credo che chiedere ai traduttori di "tradurre solo qualcosa" sia qualcosa di veramente illogico.
Credo invece che i nostri commenti per migliorare la traduzione siano preziosi, purchè non sfocino nel solito " wtf Storwind rulez..che schifo è roccavento? "
L'unico appunto che mi sentirei di fare è per le parole Raid e Dungeon.
Ormai, come la parola garage, fanno parte della lingua italiana e sono più evocativi rispetto a "scorreria" che è una parola che si sente davvero poco.


Guarda che nessuno ha detto "Che schifo Roccavento!!1!"
Più che altro, è stato consigliato di lasciare i nomi propri invariati... Tutti i nomi comuni devono essere tradotti, com'è giusto che sia. Ma i nomi propri...
Per il resto, certe traduzioni sono state fatte troppo alla lettera, io per ora ho potuto vedere solo piccoli esempi legati all'equipaggiamento del mio druido e vi suggerisco le seguenti alternative:

- I "finger", tradotti letteralmente con "dita", personalmente li avrei tradotti in "anello";
- "Trinket" l'avrei tradotto in "Accessorio" (suona molto meglio di Ninnolo ed è praticamente un sinonimo);
- Stamina è un termine usato anche nella lingua italiana quindi l'avrei lasciato uguale;
- I vari "rating" piu che con "indice" li avrei tradotti come "grado", ma li alla fin fine cambia poco;
- "Back" invece che tradurlo letteralmente l'avrei semplicemente tradotto in "mantello";
- "Haste" suona meglio se tradotto in "velocità" o "Rapidità" piuttosto che "celerità", termine ormai molto poco usato;
- "Hit" piu che "Impatto" andrebbe tradotto in "Precisione", è piu corretto;


La traduzione italiana del nome degli slot che leggi sull'Armeria è corretta. "Finger" e "Back" non indicano l'oggetto in sé, ma la parte del corpo che andrà ad equipaggiarli. Quindi se l'oggetto sarà un anello lo slot è corretto che sia "Dita"; stessa cosa per un mantello che viene indossato nello slot corrispondente alla "Schiena".
Per il resto, certe traduzioni sono state fatte troppo alla lettera, io per ora ho potuto vedere solo piccoli esempi legati all'equipaggiamento del mio druido e vi suggerisco le seguenti alternative:

- I "finger", tradotti letteralmente con "dita", personalmente li avrei tradotti in "anello";
- "Trinket" l'avrei tradotto in "Accessorio" (suona molto meglio di Ninnolo ed è praticamente un sinonimo);
- Stamina è un termine usato anche nella lingua italiana quindi l'avrei lasciato uguale;
- I vari "rating" piu che con "indice" li avrei tradotti come "grado", ma li alla fin fine cambia poco;
- "Back" invece che tradurlo letteralmente l'avrei semplicemente tradotto in "mantello";
- "Haste" suona meglio se tradotto in "velocità" o "Rapidità" piuttosto che "celerità", termine ormai molto poco usato;
- "Hit" piu che "Impatto" andrebbe tradotto in "Precisione", è piu corretto;


La traduzione italiana del nome degli slot che leggi sull'Armeria è corretta. "Finger" e "Back" non indicano l'oggetto in sé, ma la parte del corpo che andrà ad equipaggiarli. Quindi se l'oggetto sarà un anello lo slot è corretto che sia "Dita"; stessa cosa per un mantello che viene indossato nello slot corrispondente alla "Schiena".


Ci può stare, però il resto delle traduzioni è stato fatto in modo davvero TROPPO pernicioso... voglio dire... è come se traducessi Harry Potter con Enrico Vasaio o George Bush con Giorgio Cespuglio... I nomi propri sia di città che di personaggi sarebbero da lasciare invariati :) Anche perchè, da che mondo e mondo, non mi risulta proprio che nei libri e nei giochi i luoghi e i nomi siano stati tradotti in italiano.. quindi si tratterebbe anche di coerenza.
Concordo le traduzioni non sono corrette, ma dico bastava guardare al classico gioco di ruolo AD&D per avere una traduzione più corretta e orecchiabile che abbiamo usato da anni.

Faccio alcuni esempi:

Tempra --> "Salute"
Celerità --> "Velocità"
Impatto --> "Colpire"
Perizia --> "Precisione"

Poi

Dungeons -> Sotterranei
Raid -> "Battaglie"

Polearm --> "Lancia" o "Alabarda"

E ce ne sarebbero tante altre, ragazzi attenzione ma avete usato google per tradurre, no perchè mi viene da pensare che chi ha fatto le traduzioni non abbia mai giocato ad un gioco di ruolo cartaceo.
Secondo me la traduzione in generale sarà ottima, per quanto si è visto, l'unica cosa sono solo alcuni termini che o non hanno un vero corrispettivo italiano, o che ahnno sinonimi diversi.

Raid e Dungeon: capisco l'intenzione nel tradurli in Incursioni (stiracchiato ma ci puo stare) e Scorreria (questo non ci stà sinceramente, ovviamente e solo questione di abitudine, ma la parola Dungeon non è traducibile davero in italiano, ed è una aprola che nel gergo del gaming viene utilizzata in tutte le lingue indipendentemente :))
Il dungeon journal diventa quindi diario delle scorrerie e sinceramente non suona gran chè epico....

I nomi propri secondo me ci stanno tradotti, sopratutto quelli delle persone o npc. Ad esempio Jin'do the Godbreaker viene giustamente tradotto Jin'do l'Annientadei (che oltre che essere fantastico, suona molto violento :D). Quel tipo di nomi ci stanno tradotti, perchè Godbreaker è piu un "titolo" o "soprannome" che un vero nome.
Un altra cos aminore è tipo le Polearms tradotto letteralmente in Armi ad asta (che ci può stare) però a mio avvisto suonerebbe meglio Alabarda o un sinonimo. Ma questa è solo una sciocchezza.

Oltre a le scorrerie l'altra cosa abbastanza orribile è Ninnolo (che è, l'ottavo nano?) ... Da quanto ne so Trinkets sopratutto in questi giochi fantasy viene semrpe tradotto Accessorio, che oltre ad avere lo stesso significato suona molto meglio e meno arcaico (sul serio manco mio bisnonno dice Ninnolo).

Per il resto non ho visto obrobri strani e sono molto felice del lavoro che state facendo di traduzione :D, spero venga rilasciato presto il tutto :D
sono contrario alla traduzione dei nomi propri
i nomi delle città europee, del bacino mediterraneo e molte città asiatiche hanno un corrispondente nome italiano
London -> Londra
al-Iskandariyya -> Alessandira d'Egitto
Paris -> Parigi
Gdańsk -> Danzica
Lisboa -> Lisbona
Beijīng -> Pechino
e ci sono molti altri esempi

per le città statunensi non è così
New York, Chicago (nonostante un'assonanza non proprio felice), Philadelphia, Miami eccetera.
e non si tratta solo di questo
io da piccolo in TV guardavo Goldrake non Grendizer, i cavalieri dello zodiaco non i saint seya.
se questa traduzione fosse stata fatta 7 anni fa si poteva anche tradurre tutto. ora è troppo tardi.
anche per coerenza con i nomi di warcraft III e precedenti, tenete i nomi propri in inglese.

quando si questionava per la traduzione di starcraft II ricordo parecchia gente che non apprezzava il termine BLATTA per ROACH. la risposta fu "quando una persona di lingua inglese legge ROACH pensa ad un blatta perché non dev'essere così per una persona di lingua italiana?"
verissimo
ma quando leggo "Michael Schumacher" penso ad un pilota di Formula 1 non a Michele Calzolaio
Sui nomi propri trovi un post in merito qui: http://eu.battle.net/wow/it/forum/topic/3523403844#13

Unisciti alla conversazione

Torna al forum